Investì folla a Toronto, condannato all’ergastolo
Il 29enne aveva investito con un furgone i passanti sul marciapiede in una delle vie più affollate della città nell’aprile 2018, uccidendo 11 persone. La giudice si è rifiutata di fare il suo nome per non dargli quella notorietà “che cercava fin dall’inizio”
di Keystone-ATS/Lars
Investì folla a Toronto, condannato all’ergastolo
Fiori, messaggi e candele depositati sul luogo dell’incidente in onore delle vittime il 30 aprile 2018. Immagine Shutterstock

È stato condannato all’ergastolo, senza alcuna possibilità di libertà condizionata per 25 anni, l’uomo accusato di aver ucciso 11 persone, ferendone altre 15, investendo con un furgone i passanti sul marciapiede di una delle vie più affollate di Toronto nell’aprile 2018.

Un killer senza nome
La giudice, Anne Malloy, si è rifiutata di fare il nome del killer, riferendosi a lui come John Doe, per non dargli quella notorietà che “cercava sin dall’inizio”. Il 29enne aveva noleggiato il furgone circa tre settimane prima di usarlo come arma in una delle strade principali di Toronto. L’uomo ha riferito agli investigatori che voleva uccidere quante più persone possibili e che aveva tratto ispirazione dal movimento misogino ‘incel’, costituito in gran parte di gruppi online di giovani frustrati dalla loro incapacità di avere una relazione romantica o sessuale con un partner.

  • 1