Insulti alle colleghe, Sgarbi espulso dalla Camera
Dopo le offese a Carfagna e Bartolozzi, il deputato è stato letteralmente trascinato fuori dal Parlamento dal servizio d’ordine
di MJ
Insulti alle colleghe, Sgarbi espulso dalla Camera

Sempre al centro delle polemiche, l’onorevole Vittorio Sgarbi non ha fatto eccezione neanche questa volta. Il deputato si è rifiutato di lasciare l’Emiciclo quando gli è stato chiesto e si è rivolto con improperi dapprima alla parlamentare di Forza Italia Giusi Bartolozzi, che l’aveva criticato per aver definito “mafiosa” la magistratura, e poi alla vicepresidente della camera Mara Carfagna. Tra le parole che vengono riportate dalla stampa, si va dal “vaffa” ad altre offese più pesanti, oltre a parole incomprensibili. Per vedere il video: clicca qui.

A questo punto l’onorevole Carfagna ha invitato più volte Sgarbi a lasciare la Camera, il quale si è però rifiutato e sedendosi dapprima negli scranni di Fratelli d’Italia, poi in quelli della Lega. A quel punto è stato sollevato di peso e trascinato fuori dall’aula da quattro commessi, sotto gli improperi questa volta di molti suoi colleghi. La vicepresidente Carfagna e la deputata Bartolozzi hanno in seguito ricevuto la solidarietà di diverse figure istituzionali, anche di campo opposto, come la presidente della Commissione Giustizia della Camera Francesca Businarolo (M5S), e il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, anch’esso del Movimento 5 stelle.

  • 1