Incendio al porto di Beirut, già devastato dall’esplosione
Le fiamme si sono propagate all’interno di un deposito di olio industriale, nell’area coinvolta dall’esplosione il 4 agosto, generando una spessa nuvola nera sulla città
di Keystone-ATS/MJ
Incendio al porto di Beirut, già devastato dall’esplosione
Foto da Twitter

“Non ci sono rischi di esplosioni al porto di Beirut”: lo ha detto il direttore dello stesso porto, Bassem Qaysi, commentando la notizia di un vasto incendio sviluppatosi poco fa nell’area del Duty Free dello scalo marittimo della capitale libanese, devastata lo scorso 4 agosto da un’esplosione che ha ucciso almeno 192 persone.

Il direttore del porto ha confermato che le fiamme si sono propagate all’interno di un deposito contenente barili d’olio industriale e che l’incendio si è poi allargato al vicino deposito di copertoni.

Qaysi ha anche detto che le operazioni di spegnimento dell’incendio si concentrano sulla zona del terminal di autobus e taxi di viale Charles Helou, confinante col porto.

  • 1