Covid, Biden vuole un vertice internazionale
Il presidente si è espresso anche sulle nuove misure antipandemiche che intende introdurre negli Stati Uniti
di BV/daco
Covid, Biden vuole un vertice internazionale

Il coronavirus sta rialzando la testa negli Stati Uniti e in vari paesi del mondo. L’intenzione del presidente americano Biden è di organizzare un vertice internazionale durante l’Assemblea Generale dell’Onu, programmata dal 20 settembre. L’obiettivo è di coordinare meglio la lotta al virus su scala planetaria.

Le soluzioni internazionali
Fra le strategie che Biden vorrebbe discutere c’è il miglioramento della produzione e della distribuzione dei vaccini nei paesi meno sviluppati, ma anche più cooperazione nella ricerca contro il Covid.

Vaccino obbligatorio per i dipendenti federali
L’attenzione dell’inquilino della Casa Bianca, dove ha tenuto il suo intervento, si è però concentrata anche sugli Stati Uniti stessi. Primo punto del piano nazionale di Biden, è rendere obbligatorio il vaccino per tutti i dipendenti federali, senza l’opportunità di sottoporsi regolarmente al tampone. Il settore privato, poi, è stato invitato a incoraggiare o obbligare i propri dipendenti a vaccinarsi, così come a chiedere il certificato Covid per accedere a ristoranti, bar e altri luoghi.

No pass all’europea
È comunque escluso un passaporto vaccinale a livello federale, sulla falsa riga di quello europeo. Il presidente Usa ha parlato anche della scuola: Biden intende mantenere la didattica in presenza con più tamponi, obbligo della mascherina e, se possibile, anche del vaccino.

  • 1