Corea del Nord, “tutto pronto per test nucleare”
Se effettuato sarebbe il settimo in assoluto del Paese eremita e il primo dal 2017
di Keystone-ATS
Corea del Nord, “tutto pronto per test nucleare”
Immagine Shutterstock

La Corea del Nord “sembra pronta per un nuovo test nucleare”: è l’allarme lanciato da un funzionario dell’Ufficio presidenziale di Seul, citato dalla Yonhap. Se effettuato sarebbe il settimo in assoluto del Paese eremita e il primo dal 2017, quando il leader Kim Jong-un annunciò una moratoria volontaria sulla sperimentazione atomica e di missili. Prima del test nucleare, ha aggiunto il funzionario presidenziale citato in forma anonima, il Nord potrebbe lanciare altri missili balistici.

La risposta di Seul
Il governo sudcoreano prevede di elaborare “piani d’azione molto dettagliati” sulla Corea del Nord e su altre questioni regionali e globali in vista dell’imminente vertice tra il presidente Yoon Suk-yeol e il presidente Usa Joe Biden, impegnato dal 20 al 24 maggio nella sua prima visita in Asia con tappe a Seul e Tokyo.

Sito per test nucleari
I lavori per riattivare il sito nordcoreano dei test nucleari di Punggye-ri sono in corso da tempo: il think tank 38 North, da ultimo, ha segnalato gli sforzi continui per ripristinare il tunnel n. 3 (in precedenza denominato “Area del portale sud”) con una pratica di scavo che crea una nuova sfida per gli osservatori. Gli autori dell’analisi basata sulle immagini satellitari del 10 maggio hanno evidenziato che tutto il materiale di risulta degli scavi è stato sparso sulle vicine strade di accesso, rendendo più difficile valutare la quantità di materiale rimossa e i progressi compiuti. Infine, l’attività dei veicoli continua a essere osservata sia nell’area del tunnel di prova sia nel Centro di comando, “suggerendo che il sito è in fase di preparazione per futuri test nucleari”.

  • 1