Social
Blogger nutre il bebè di sola luce. Il bimbo muore, lui è stato condannato a 8 anni
©Fiorenzo Maffi
©Fiorenzo Maffi
Keystone-ats
un mese fa
Il 44enne russo, ritenuto colpevole di negligenza, sconterà la pena in una colonia penale di massima sicurezza. La madre è stata condannata a due anni di servizio sociale.

Un blogger russo, ossessionato da uno stile di vita vegano e crudista, è stato condannato a otto anni di prigione per aver causato la morte del figlio appena nato costringendolo a nutrirsi di sola luce solare invece che di cibo e latte. Maxim Lyutyi, 44 anni, ha obbligato la sua compagna Oxana Mironova, 34 anni, a non allattare il piccolo Kosmos che è morto quando aveva meno di un mese. Il blogger sconterà la pena in una colonia penale di massima sicurezza. Lo riportano alcuni media internazionali.

La dieta "del respiro solare"

Lyutyi ha causato "gravi lesioni" al neonato insistendo sul fatto che il piccolo dovesse essere nutrito principalmente secondo la dieta del "respiro solare", ha riferito il tribunale di Sochi. Secondo quanto si è appreso a un certo punto insieme alla sua compagna hanno portato il piccolo, che pesava appena 1 chilo e 300 grammi, all'ospedale dove i medici non hanno potuto che constatarne il decesso. Il neonato era denutrito e aveva una polmonite.

"Voleva fare un esperimento"

Nel corso dell''udienza in tribunale che si è tenuta nei giorni scorsi il blogger inizialmente ha deviato le responsabilità sulla sua compagna ma poi ha ammesso la sua colpevolezza e ha dichiarato alla corte di essere colpevole di "negligenza". Una fonte vicina al dossier ha aggiunto che l'uomo "voleva fare un esperimento sul bambino, nutrirlo esclusivamente con il sole e poi pubblicizzare agli altri che è così che si può mangiare". La sua compagna è stata condannata a due anni di servizio sociale.