Bagno di folla per Puigdemont alla festa catalana di Alghero
Il leader dell’indipendentismo catalano ieri aveva raggiunto la Sardegna per partecipare all’evento, ma era stato arrestato dalle autorità italiane prima di essere rilasciato in serata
di Keystone-ATS/daco
Bagno di folla per Puigdemont alla festa catalana di Alghero
Immagine Shutterstock

Bagno di folla per Carles Puigdemont, accolto da applausi, abbracci e inneggiamenti per le strade di Alghero, invasa da migliaia di turisti catalani in occasione del festival del folklore organizzato da Adifolk. Puigdemont era stato arrestato ieri al suo arrivo all’aeroporto della città sarda, enclave di cultura catalana sull’isola. In serata era stato rilasciato dal carcere di Sassari. Il 4 ottobre si terrà un’udienza per decidere della sua estradizione in Spagna. Il leader degli indipendentisti aveva raggiunto la Sardegna per partecipare alla festa.

“Amicizia con l’Italia e la Sardegna”
L’ex presidente della Generalitat catalana ha fatto la sua prima apparizione pubblica nella piazza di Porta Terra, davanti alla sede istituzionale del Comune di Alghero. Da lì ha raggiunto a piedi il porto, destinazione finale della sfilata in costumi tipici delle diverse città della Catalogna. Assediato dai giornalisti, Puigdemont ha tagliato corto, dicendo solo poche parole alla stampa catalana per assicurare la sua amicizia con l’Italia e la Sardegna e rinviare ogni considerazione a una conferenza stampa che dovrebbe tenersi nel pomeriggio di oggi.

Poi l’abbraccio con la sua gente e la commozione quando qualcuno ha intonato l’inno catalano.

  • 1