Almeno 5 vittime in naufragio nel Mediterraneo
Lo comunica l’Ong Open Arms, che da questa mattina sta cercando di portare in salvo circa 100 persone da un gommone naufragato
di Keystone-ATS/MJ
Almeno 5 vittime in naufragio nel Mediterraneo
Foto Twitter @campsoscar

“Stiamo terminando il soccorso, sono 5 le persone decedute per ora, i bambini sono a bordo”. E’ quanto scrive su twitter la Ong Open Arms che questa mattina ha soccorso un gommone naufragato nel Mediterraneo centrale con a bordo un centinaio di persone.

“L’equipe medica - aggiunge la Ong - sta assistendo tutte le persone tratte in salvo”.

“Stiamo terminando il soccorso delle circa 100 persone che sono finite in acqua dopo che si è sfondato il fondo del gommone su cui si trovavano da un paio di giorni” dice in un video il presidente di Open Arms italia Riccardo Gatti sottolineando che in questo momento la Ong sta operando “da sola. Possiamo contare solo sui nostri mezzi, che sono 2 lance rapide e sei soccorritori”.

Il numero delle vittime totali “ancora non lo sappiamo, stiamo andando avanti con i soccorsi” prosegue Gatti, che poi aggiunge: questo ennesimo naufragio “dimostra come sia necessaria prima di tutto un’operazione congiunta in mare da parte dei governi dell’Unione europea e l’apertura di corridoi umanitari”

Morta anche una bambina di 6 mesi
E’ morta la bimba di sei mesi che si trovava sul gommone con gli altri migranti naufragati: “Nonostante gli enormi sforzi dell’equipe medica, è venuta a mancare a causa del naufragio” dice in un tweet la ong spagnola, che aggiunge: “avevamo chiesto per lei e per altri casi gravi un’evacuazione urgente, da effettuare tra breve, ma non ce l’ha fatta ad aspettare. Siamo addolorati”.

  • 1