Un pessimo 2020 per Adecco, risultati in forte calo
Il gigante del lavoro interinale ha visto una perdita dell’utile netto di 98 milioni e una diminuzione delle vendite del 17%. Verranno comunque pagati dividenti invariati
di Keystone-ATS/MJ
Un pessimo 2020 per Adecco, risultati in forte calo

Risultati in forte calo nel 2020 per Adecco, colpita in pieno dalla crisi del coronavirus. Il numero uno nell’intermediazione di lavoro interinale annuncia che pagherà comunque un dividendo stabile e riprenderà il suo programma di riacquisto di azioni.
In una nota odierna, la società zurighese comunica che nell’esercizio scorso le vendite sono scese del 17%, o -14% in termini organici, a 19,56 miliardi di euro.

Ancora più neri i risultati in termini di redditività: l’utile EBITA è crollato del 42% a 570 milioni di euro, mentre l’utile netto segna una perdita di 98 milioni contro i +727 milioni nel 2019. La direzione ha comunque annunciato che verserà agli azionisti un dividendo invariato di 2,50 franchi per azione e riprenderà il suo programma di riacquisto di azioni per 600 milioni di euro.

Per il momento, la situazione non da ancora segnali di ripresa totale: Adecco segnala infatti un calo organico delle vendite del 2% a gennaio. A febbraio, “i volumi mostrano una tendenza simile”, precisa la società nella nota. Il gruppo, che a fine dicembre 2020 disponeva di una liquidità di 1,5 miliardi di euro, continuerà a monitorare i costi e a investire in settori in crescita.

  • 1