Un irlandese alla testa di Ubs
Sarà Colm Kelleher, 64 anni, il nuovo presidente del CdA della prima banca svizzera
di daco
Un irlandese alla testa di Ubs

Sarà l’irlandese Colm Kelleher il prossimo presidente del Consiglio d’amministrazione di Ubs. Lo comunica la stessa prima banca elvetica. Kelleher siederà alla testa del CdA se l’Assemblea generale degli azionisti, nell’elezione in programma il prossimo aprile, darà il suo assenso definitivo. Il tedesco Axel Weber, presidente del CdA di Ubs dal 2014 e già presidente della Bundesbank tedesca, ha raggiunto, spiega l’istituto di credito nella nota, “la durata massima del mandato”. Il nuovo vicepresidente di Ubs sarà invece Lukas Gähwiler, attualmente a capo del CdA di Ubs Svizzera.

Chi è il nuovo presidente di Ubs
Irlandese, 64enne, Colm Kelleher è stato presidente della grande banca americana Morgan Stanley, che ha lasciato a metà 2019. Kelleher era entrato nell’istituto con sede a New York nel 1989. Descritto spesso come estremamente competitivo, il futuro numero uno di Ubs è nato nella Contea irlandese di Cork. Cresciuto con otto fratelli, Kelleher si è laureato in storia moderna a Oxford e ha esperienza nella gestione di crisi, fornendo i suoi servizi di “Chief financial officer” alla Morgan Stanley durante la crisi del 2008. Lo scorso maggio, Axel Weber si era espresso sulla sua successione al termine del suo mandato, auspicando l’arrivo di una donna alla testa del CdA, con lo scopo di compensare una mancanza di diversità di genere ai piani alti della banca. Weber oggi però saluta la scelta di Kelleher.

  • 1