Economia
Tesla vende il 75% dei suoi Bitcoin
Foto Shutterstock
Foto Shutterstock
21 giorni fa
È l’ultimo dei cambi di posizione di Elon Musk riguardo ai Bitcoin

Tesla, la società produttrice di automobili elettriche di Elon Musk, ha annunciato di aver venduto il 75% dei suoi Bitcoin, riporta il Post. Solo l’anno scorso il magnate aveva investito un miliardo e mezzo di dollari nella stessa valuta digitale. Musk ha motivato la vendita con preoccupazioni legate ai lockdown in Cina, che avrebbero rallentato la produzione delle automobili nello stabilimento di Shanghai, rendendo necessario un accumulo di liquidità.

All’interno dell’ambiente si ritiene però anche che la sua decisione sia dovuta anche al crollo del valore di bitcoin negli ultimi mesi. Dalla vendita dei bitcoin Tesla ha guadagnato 936 milioni di dollari. Tuttavia, Bbc indica che alla fine del 2021 il loro valore sarebbe stato di circa 2 miliardi di dollari.

Posizioni in cambiamento continuo

L’opinione di Musk sui bitcoin è variata più volte negli ultimi mesi: a marzo, dopo un grosso investimento di un miliardo e mezzo di dollari, Musk aveva annunciato che sarebbe stato possibile pagare le automobili Tesla con la stessa valuta, facendone schizzare la domanda. Pochi mesi dopo ci aveva ripensato, motivando la decisione con preoccupazioni di tipo ambientale. Dopo il suo annuncio, Bitcoin aveva perso il 17% del suo valore. Poco dopo, Musk disse che Tesla non avrebbe mai venduto i bitcoin comprati, ciò che invece ha fatto mercoledì.

Tesla, le promesse malgrado il calo
Tesla ha pubblicato il dato della sua vendita di Bitcoin nel contesto dei regolari aggiornamenti trimestrali. La compagnia ha inoltre riportato profitti più alti del previsto per tre mesi fino alla fine di giugno, dovuti agli aumenti di prezzo che hanno aiutato a superare diverse sfide, come i lockdown in Cina.
Musk ha inoltre promesso una seconda metà dell’anno capace di “superare ogni record”. Il Ceo avrebbe parlato di nuovi record di produzione nelle sue fabbriche in Cina, oltre che in Germania e negli Stati Uniti. Le azioni di Tesla hanno tuttavia perso il 40% del loro valore durante l’ultimo anno.

© Ticinonews.ch - Riproduzione riservata