Schindler mantiene dividendi, nonostante un 2020 difficile
Nonostante il giro d’affari sia sceso del 5,6%, il colosso lucernese ha proposto comunque di pagare un dividendo di quattro franchi ad azione
di Keystone-ATS
Schindler mantiene dividendi, nonostante un 2020 difficile
Foto Shutterstock

Nel 2020 Schindler ha sofferto per gli effetti deleteri della crisi sanitaria nel settore della costruzione. Il fabbricante lucernese di ascensori e scale mobili propone tuttavia ai vertici il versamento di un dividendo invariato di 4 franchi ai suoi azionisti. L’anno scorso il giro d’affari di Schindler è sceso del 5,6% a 10,64 miliardi di franchi. L’apprezzamento del franco ha contribuito per oltre cinque punti percentuali a questa contrazione. I nuovi ordinativi sono calati del 9,1% a 11,02 miliardi. Sulla redditività hanno pesato oneri di 135 milioni di franchi legati al programma di ristrutturazione in corso. Il risultato operativo Ebit è sceso del 18% a 1,03 miliardi di franchi. L’utile netto si è attestato a 774 milioni di franchi, in calo del 16,7%. Il gruppo lucernese aveva annunciato a fine giugno la soppressione di circa 2’000 impieghi nel mondo, di cui 200 in Svizzera, in un arco temporale di due anni.

I dati diffusi oggi sono in linea con le attese degli analisti consultati dall’agenzia finanziaria AWP per quanto riguarda il giro d’affari e i nuovi ordinativi, mentre a livello di dividendi e utile netto sono lievemente superiori. Per l’esercizio in corso la direzione di Schindler conferma la previsione di una crescita del fatturato tra lo 0% e il 5% in valute locali. Previsioni concernenti la redditività saranno comunicate al termine del primo semestre.

  • 1