Il fondatore della BZ Bank vende quasi tutte le sue azioni
La Banca cantonale Grigione ha rilevato il 70% dell’istituto di credito, che finora apparteneva al finanziere Matin Erbner e a sua moglie
Redazione
Il fondatore della BZ Bank vende quasi tutte le sue azioni

Il noto finanziere Martin Ebner vende la maggioranza della sua partecipazione in BZ Bank. La Banca cantonale Grigione (BCG) rileva il 70% dell’istituto, che finora apparteneva a Ebner e a sua moglie Rosmarie. Con tale acquisizione, la BCG intende rafforzare la propria posizione nel settore degli investimenti e sviluppare il suo kow-how. La banca non fornisce alcuna informazione sul prezzo della transazione, si legge in una nota odierna. L’operazione sarà finanziata con fondi propri e diventerà effettiva dal primo luglio previa approvazione delle autorità.

Chi è il fondatore
Ebner, che aveva fondato la BZ Bank nel 1985, è diventato noto al grande pubblico grazie alla sua amicizia con l’ex consigliere federale nonché imprenditore Christoph Blocher, e per certe sue operazioni finanziarie spericolate. Ebner ha fatto parte anche di consigli di amministrazione di importanti società ed è diventato uno degli uomini più ricchi del Paese. Blocher e Ebner si conoscono dai tempi degli studi universitari. L’investitore ha anche aiutato Blocher nella ricerca di fondi per la sua Ems Chemie, azienda rilevata dal leader democentrista agli inizi degli anni ‘80.

  • 1