Bitcoin: tonfo del 9,78% dopo stop Banca centrale cinese
La decisione della Pboc spinge al ribasso anche le altre criptovalute dopo una settimana per niente positiva
di Keystone-ATS
Bitcoin: tonfo del 9,78% dopo stop Banca centrale cinese
Foto Shutterstock

I Bitcoin e le altre criptovalute crollano dopo che la Banca centrale cinese (Pboc) ha ribadito che i token digitali non possono essere utilizzati come forma di pagamento.

La criptovaluta più grande cede il 9,78%, a 39.030,80 dollari, in scia a una settimana negativa appesantita dai commenti di Elon Musk sullo stop al suo uso per l’acquisto di auto Tesla. Ether segna un tracollo del 15,23%, a 2.882,70 dollari, mentre Dogecoin uno del 17,93% a 0,3913 dollari.

La mossa della Pboc non è nuova: nel 2017, ad esempio, chiuse le piattaforme di criptovaluta, soffocando un mercato speculativo pari al 90% del commercio globale di Bitcoin.

  • 1