Banche cantonali: risultati positivi nel 2020
L’utile cumulato di tutti i 24 istituti ha raggiunto i 3,1 miliardi, in calo dello 0,3% rispetto al 2019
Redazione
Banche cantonali: risultati positivi nel 2020

Le 24 banche cantonali hanno conseguito risultati stabili l’anno scorso, nonostante la crisi sanitaria. L’utile cumulato di tutti i 24 istituti ha raggiunto i 3,1 miliardi, in calo dello 0,3% rispetto al 2019 Il totale di bilancio è aumentato dell’11% a 718,7 miliardi di franchi, indica oggi l’Associazione delle banche cantonali svizzere (ASCB). I prestiti concessi alla clientela sono cresciuti del 4% a 470,6 miliardi.

Anche durante la pandemia, la domanda di alloggi di proprietà è rimasta elevata tanto che, di questi prestiti, 418,4 miliardi erano ipotecari. Dei restanti 52,2 miliardi, circa 5 sono attribuibili ai prestiti Covid. Anche il patrimonio in gestione è aumentato: +8,9% a 417,8 miliardi di franchi. Un fattore chiave, sottolinea l’ASCB, è stata la crescita dei risparmi e delle disponibilità di liquidità dei clienti durante la pandemia.

Il risultato operativo è rimasto pressoché stabile a 9,1 miliardi di franchi (-0,5%). Le spese per il personale sono aumentate del 5,1% e quelle generali dello 0,5%. La pandemia ha causato rettifiche di valore e perdite su attività di interesse per 180 milioni di franchi.

  • 1