Banca nazionale: utile di 21 miliardi
È quanto emerge dai dati provvisori pubblicati dall’istituto, a Confederazione e Cantoni andranno 4 miliardi di franchi
di Keystone-ATS
Banca nazionale: utile di 21 miliardi
Foto Shutterstock

La Banca nazionale svizzera (BNS) nel 2020 dovrebbe registrare un utile di esercizio pari a circa 21 miliardi di franchi. È quanto emerge dai dati provvisori annunciati oggi dall’istituto. Alla Confederazione e ai Cantoni sarà distribuito un importo di 4 miliardi di franchi, indica la BNS in una nota odierna, precisando che un terzo andrà alla Confederazione e due terzi ai Cantoni. Il rapporto dettagliato sarà pubblicato il prossimo primo marzo, mentre il rapporto di gestione sarà disponibile il 22 marzo 2021. L’utile sulle posizioni in valuta estera è ammontato a 13 miliardi di franchi, mentre sulle disponibilità in oro è risultata una plusvalenza da valutazione di 7 miliardi di franchi, sottolinea l’istituto, il quale aggiunge che “il risultato sulle posizioni in franchi si è attestato a oltre un miliardo di franchi”.

A Confederazione e Cantoni 4 miliardi

Tenuto conto dell’attuale riserva per future ripartizioni, pari a 84,0 miliardi di franchi, risulta un utile di bilancio di circa 98 miliardi di franchi, spiega la BNS. Ciò consentirà di versare agli azionisti il dividendo unitario massimo di 15 franchi - previsto dalla legge - e di assegnare complessivamente 4 miliardi di franchi alla Confederazione e ai Cantoni a titolo di distribuzione dell’utile. L’importo attribuito agli accantonamenti per le riserve monetarie, aggiunge ancora l’istituto, ammonterà a 6,3 miliardi di franchi. Dopo il versamento a Cantoni e Confederazione, la riserva per future ripartizioni ammonterà a circa 94 miliardi di franchi, conclude la BNS.

  • 1