La Camera di commercio unita all’Ordine degli Avvocati
Si uniscono per dialogare al fine di affrontare in modo coordinato l’emergenza del coronavirus
Redazione
La Camera di commercio unita all’Ordine degli Avvocati

a Camera di commercio, dell’industria, dell’artigianato e dei servizi del Canton Ticino (Cc-Ti) e l’Ordine degli Avvocati del Canton Ticino (OATI) affrontano insieme la sfida del coronavirus

In data odierna la Camera di commercio, dell’industria, dell’artigianato e dei servizi del Canton Ticino (Cc-Ti) e l’Ordine degli Avvocati del Canton Ticino (OATI) hanno deciso di iniziare un dialogo strutturato al fine di affrontare in modo coordinato l’emergenza coronavirus.

A tale scopo procederanno ad individuare le criticità per le aziende dovute alla situazione attuale e proporre soluzioni a carattere giuridico nel breve e nel medio termine.

Concretamente si tratta di individuare strumenti legali già a disposizione, proporre la modifica di norme esistenti ma non adatte alla situazione straordinaria, e adottare nuove norme che possano aiutare le aziende in quest’emergenza così come sul medio termine.

Le persone di riferimento per le due organizzazioni sono l’avv. Michele Rossi (Cc-Ti) e l’avv. Sascha Schlub (OATI)

  • 1