Cucine da sogno: ma quale piano di lavoro scegliere?
#INTERIORDESIGN - Ogni donna, e non solo, sogna una cucina bella e funzionale. Ma non capire quale sia quella adatta non è facile...
Redazione
Cucine da sogno: ma quale piano di lavoro scegliere?
Cucine da sogno: ma quale piano di lavoro scegliere?

Nel processo di acquisto di una cucina, uno dei dubbi maggiori riguarda il materiale da utilizzare per il piano di lavoro. Il piano di lavoro è infatti la componente della cucina che è costantemente a contatto con il cibo e gli utensili utilizzati per la sua preparazione: deve essere quindi igienico, resistente ed impermeabile, ma anche esteticamente armonizzato con il resto della cucina. Per saperne di più riguardo ai materiali e alle caratteristiche tecniche ed estetiche, l'ideale è rivolgersi ad un negozio specializzato in cucine (clicca qui), nel frattempo vi diamo qualche suggerimento per orientarvi nella scelta.

Quale piano di lavoro scegliere: il sistema Genius Loci di ValcucineIl piano di lavoro è uno degli elementi della cucina più difficili da scegliere perché l’offerta sul mercato è molto ampia e non esiste una corretta informazione sui vantaggi e gli svantaggi dei materiali utilizzati. Il piano, soprattutto in prossimità del lavello, deve essere provvisto di protezioni contro l’infiltrazione dell’acqua. Per questo motivo, i più affidabili sono i “piani tutto spessore”, costituiti da pannelli di 10 mm in materiale pieno, che vengono montati direttamente su trafile strutturali in alluminio: essi consentono un’alta resistenza agli sforzi meccanici ed offrono la possibilità di incassare il lavello senza pericolo di infiltrazioni. Valcucine ha studiato un sistema dove le trafile strutturali sono ridotte di spessore per ottenere un piano di lavoro ultra sottile al fine di liberare spazio nel mobile sottostante aumentandone così il contenimento: nasce così Genius Loci (clicca qui), un nuovo concetto di cucina che permette di avere dei cassetti anche all'interno del piano di lavoro.

E per i materiali? I materiali per i piani di lavoro sono tantissimi: acciaio, pietra naturale, laminato, cemento, quarzo, corian... insomma, c'è davvero l'imbarazzo della scelta! Scegliete il materiale in base alle vostre necessità e al vostro gusto estetico, tenendo conto però anche dei vantaggi e degli svantaggi dei materiali utilizzati.Il vetro, ad esempio, è una sostanza prodotta per fusione di sostanze naturali (fra i quali il silice, allumina, carbonato di calcio) ed è ampiamente utilizzato da Valcucine sia per il piano di lavoro, sia per i frontali delle ante nel modello Artematica Vitrum (clicca qui). Si tratta di un vetro temprato, cioè è stato sottoposto ad un ulteriore procedimento di riscaldamento fino al punto di rammollimento e successivo brusco raffreddamento: questo processo aumenta la resistenza meccanica fino a 5 volte rispetto al vetro comune e fa sì che, in caso di rottura, si rompa in minuscoli pezzi non taglienti. Il vetro utilizzato da Valcucine può avere diverse finiture: acidato (finitura opaca anti impronta), lucido ed alcune finiture dove sono presenti entrambi per conferire alla superficie una tattilità che viene percepita come una vibrazione.

Quale il colore migliore?Anche il colore è una delle caratteristiche essenziali da considerare quando si pensa a quale piano di lavoro scegliere. Alcuni amano il contrasto totale, come ad esempio una cucina bianca con un piano di lavoro in granito nero assoluto; altri preferiscono invece scegliere lo stesso identico colore per i mobili e per il top, come nel caso di una cucina completamente in vetro dello stesso colore.

L'ultimo consiglio che possiamo darvi, qualunque sia la vostra preferenza, è sicuramente quello di prediligere prima di tutto la qualità: la cucina è uno di quei mobili che non è comodo cambiare spesso, quindi vale la pena di investire un buon budget ed avere un prodotto qualitativamente eccellente. A maggior ragione, questo discorso vale per il piano di lavoro, che è la parte più utilizzata: scegliete il colore, il materiale e lo spessore che preferite, ma assicuratevi che siano di qualità eccellente!

Per saperne di più vai sul sito di Selva Interior (clicca qui)!