Polo Sportivo e degli Eventi, il PS Lugano lascia libertà di voto
L’assemblea si è riunita oggi, progetto illustrato dalla Municipale Cristina Zanini Barzaghi
Redazione
Polo Sportivo e degli Eventi, il PS Lugano lascia libertà di voto
Foto Gabriele Putzu

L’assemblea del PS Lugano si è riunita oggi per determinarsi sull’indicazione di voto in merito al progetto del Polo Sportivo e degli Eventi (PSE) posto in votazione il prossimo 28 novembre 2021.

L’illustrazione del progetto è stata affidata alla Municipale Cristina Zanini Barzaghi, responsabile del dicastero immobili. In seguito, un dibattito moderato da John Robbiani del Corriere del Ticino ha permesso ai relatori contrari (Rocco Bianchi e Martino Rossi) e favorevoli (Daniele Alves e Carlo Zoppi) di esporre le proprie ragioni. Si è poi aperta la discussione tra i presenti. Una prima votazione a cascata ha visto 23 favorevoli, 10 contrari, e 20 a favore della libertà di voto. L’Assemblea ha poi deciso di lasciare libertà di voto.

Ad oggi - indica la sezione in un comunicato - il PS Lugano è l’unico partito ad aver dato spazio, al termine del processo legislativo, alla base del partito per discutere e confrontarsi con il progetto PSE. I copresidenti Tessa Prati e Filippo Zanetti si dichiarano soddisfatti dell’esito dell’assemblea, ritenendo che in questo modo si siano riconosciute le diverse sensibilità e ragioni dell’area progressista.

  • 1