Marco Romano lascia il municipio di Mendrisio
Il Consigliere nazionale aveva già annunciato un passo indietro dalla politica comunale, ora l’ufficialità
Redazione
Marco Romano lascia il municipio di Mendrisio
Foto CdT/Fiorenzo Maffi

Marco Romano il suo incarico quale municipale di Mendrisio ad agosto, lo comunica lo stesso consigliere nazionale in una nota. La notizia era nell’aria, Romano non si era presentato alle elezioni di aprile poi rimandate, ma la sua decisione di non continuare fino all’appuntamento elettorale del 2021 è arrivata oggi in una nota. “Nell’autunno 2019 avevo annunciato di non voler sollecitare un nuovo mandato per dedicarmi a una nuova sfida professionale nel privato quale Direttore della Fondazione IPT Ticino attiva nel (re)inserimento di persone in difficoltà di salute e/o personale nel mondo del lavoro, nonché a nuove responsabilità assunte da aprile 2020 nel quadro del mio mandato di deputato alle Camere federali”, si legge. “La proroga delle elezioni comunali causata dalla pandemia Covid-19 ha imposto di cumulare le attività nei mesi chiave di gestione della fase acuta della crisi e nei primi mesi di ripartenza. Ho dato il massimo, nel limite delle mie possibilità, sempre orientato a costruire soluzioni pragmatiche e sostenibili”.

Ma ora, spiega il deputato Ppd, le cose sono cambiate: “La situazione attuale evidenzia la necessità di dedicare il massimo delle energie e del tempo alle attività sulle quali ho da tempo deciso di porre la priorità, anch’esse fortemente condizionate dalla crisi socioeconomica nella quale ci troviamo. La direzione della Fondazione IPT Ticino, il ruolo di capogruppo del “Centro.PPD.PEV.PBD” in Consiglio nazionale e l’attività nelle varie commissioni parlamentari federali (Ufficio presidenziale della Camera, Istituzioni politiche, Trasporti e Telecomunicazioni, Redazione) impongono ora questa decisione che si realizzerà con la fine di agosto. Lascio la carica di Municipale, dando spazio a forze nuove e motivate, per dedicarmi alla professione, al mandato federale e alla famiglia”.

A subentrargli sarà Manuel Aostalli, che stando al CdT, ha già dato la sua disponibilità.

  • 1