Riparazioni in Italia senza sdoganare
L’Amministrazione federale delle dogane ha scoperto lavori per oltre 1 milione di franchi non dichiarati
di fsu
Riparazioni in Italia senza sdoganare
Foto CdT

Un natante, immatricolato in Ticino, sul quale negli anni sono stati eseguiti lavori di manutenzione per 200mila franchi. Una ditta di manutenzione di barche che ha commissionato in Italia 400mila franchi di riparazioni per i suoi clienti senza dichiararli. Poi ci sono 600mila franchi di revisioni di alcuni torpedoni immatricolati in Svizzera. E, infine, un’azienda attiva in Ticino che ha fatto aggiustare degli autoarticolati per 50 mila franchi.

È questo che ha scoperto l’Amministrazione federale delle dogane portando a termine tre inchieste simili, che hanno portato alla richiesta di oltre 100mila franchi di tributi doganali non corrisposti. “L’Ambito direzionale Perseguimento penale dell’AFD emanerà le relative sanzioni a carico degli incolpati”.

  • 1