Accedi
Sfoglia la galleryCommenti

Frontale di Como, dimesso il 19enne ticinese

Ferite non gravi per il conducente della vettura rimasta coinvolta in un'incidente in via Napoleona. Un amico è in rianimazione

Sono ancora molto gravi le condizioni del 20enne che ieri pomeriggio era rimasto ferito in un incidente frontale in via Napoleona a Como (vedi articolo suggerito).

Coinvolte nello scontro, ricordiamo, una Honda con targhe ticinesi, che si era ribaltata sulla strada che porta da Camerlata al centro di Como, e una BMW. Giunto all'altezza del 'curvone' - una curva tristemente nota per i gravi incidenti - il conducente ha perso il controllo della vettura probabilmente a causa dell’asfalto bagnato, invadendo la corsia opposta e scontrata frontalmente con l'altra vettura, a bordo della quale si trovavano una donna di 47 e un uomo di 44 anni residenti a Cucciago.

A bordo della prima automobile vi erano invece quattro giovani di 19, 20, 21 e 22 anni, due dei quali di origine turca e residenti in Ticino. Come riferito dal portale Qui Como l’Honda era condotta da un giovane di 19 anni residente nel Sopraceneri, portato al Sant’Anna in condizioni non gravi. Lui e un altro amico, un passeggero di 21 anni residente a Como e ricoverato a San Fermo, sono stati dimessi oggi con una prognosi di 5 giorni.

Gravissime, come detto, le condizioni del terzo passeggero, un 20enne attualmente in rianimazione al Sant'Anna. Il quarto ragazzo - un 22enne ticinese che era stato ritrovato dai soccorritori sull’asfalto, a qualche metro dall'incidente - è ricoverato in terapia subintensiva a Varese e non sarebbe in pericolo di vita. Il giovane ha subito diverse fratture per le quali sarà operato nei prossimi giorni. La prognosi resta riservata.

Le due persone che viaggiavano sull'altra auto hanno invece riportato ferite meno gravi.

(Foto: Vigili del Fuoco)

Redazione | 15 apr 2019 12:55

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'