Accedi
Commenti 2

"L’italianità in Svizzera merita tutt'altro approccio"

Marco Romano lamenta dati preoccupanti e incompleti nel rapporto sulla gestione del personale della Confederazione

Il consigliere nazionale PPD Marco Romano ha inoltrato una domanda al Consiglio federale in relazione "al preoccupante sviluppo della presenza della lingua italiana nell’Amministrazione federale". I dati dimostrano "che la presenza di un Consigliere federale italofono non muta direttamente la tendenza".

A detta di Romano, inoltre, l'approccio dell’Ufficio federale del personale, in relazione all’analisi dei dati, "è inaccettabile e l’italianità in Svizzera merita tutt’altro approccio".

Il consigliere nazionale PPD chiede in primis  se il Governo intende approfondire i motivi, quali contromisure sono attuabili a corto termine e se la questione di genere è più importante che il plurilinguismo e l'equa presenza di italofoni nell'Amministrazione?

Redazione | 15 mar 2019 10:06

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'