Accedi
Commenti 4

Legge di polizia: "Gobbi c’è o ci fa?"

Matteo Pronzini (MPS) chiede al Governo di confermare se le modifiche di legge sono entrate effettivamente in vigore

Come noto i due giuristi ticinesi Martino Colombo e Filippo Contarini hanno ricorso al Tribunale federale contro la Legge di polizia votata lo scoro anno dal Gran Consiglio (vedi articoli suggeriti).

Nel frattempo la modifica di legge, scaduti i termini di referendum, è stata pubblicato nel Bollettino Ufficiale lo scorso 5 febbraio 2019 ed è entrata in vigore. Difatti nella raccolta delle legge del Canton Ticino la relativa Legge di polizia contiene le modifiche adottate dal Gran Consiglio.

"Immaginavamo di metterla (la legge) in vigore per il primo di luglio, ma se viene dato l'effetto sospensivo, la legge non entra in vigore. Attendiamo le indicazioni da Losanna prima di esprimerci in merito", ha affermato ieri sera il direttore del DI Norman Gobbi ai microfoni di Teleticino. Un'uscita che ha fatto drizare le antenne al deputato MPS Matteo Pronzini.

Alla luce "di questa interessante e dotta affermazione del direttore uscente del DI" il deputato ha presentato un'interpellanza con cui chiede al Governo di "confermare se le modifiche di legge sono entrate effettivamente in vigore dallo scorso 5 febbraio 2019 data della pubblicazione sul Bollettino Ufficiale".

Redazione | 12 mar 2019 11:26

Articoli suggeriti
Norman Gobbi non si dice preoccupato del ricorso al TF sulla legge di polizia: "Le norme già previste in altri Cantoni"
A inoltrarlo i giuristi Martino Colombo e Filippo Contarini. Chiesto l'annullamento delle modifiche approvate dal GC
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'