Accedi
Sfoglia la galleryCommenti 8

Lugano avrà la sua Croisette?

Alessio Petralli ha presentato il suo sogno per la Città: una spiaggia dalla foce del Cassarate al LAC. FOTO

Lugano avrà la sua Croisette? È ancora presto per dirlo ma la proposta presentata ieri durante la tradizionale cerimonia di Capodanno a Palazzo dei Congressi dal linguista e direttore della Fondazione Möbius Lugano per lo sviluppo della cultura digitale Alessio Petralli non è decisamente passata inosservata.

La sua visione si chiama "Lugano raddoppia" e propone la creazione di una spiaggia in sabbia o ghiaia lunga poco più di un chilometro, che parte dalla foce del Cassarate per arrivare al LAC. Il costo dell'operazione ammonterebbe a un centinaio di milioni e il progetto potrebbe concretizzarsi in 5 anni. Petralli ha sottoposto la sua idea a ingegneri, geologi, urbanisti, ambientalisti e architetti, ottenendo pareri che ha definito "incoraggianti". 

"Per un investimento simile (cioè per riqualificazioni ecologiche di ecosistemi acquatici), ci tengo a sottolineare il termine “investimento” (“investimento” e non “costo”), i sussidi della Confederazione possono arrivare a più del 50% – ha aggiunto Petralli – La parola passa ora alla politica che prima di tutto dovrebbe decidere se il santo vale la candela e se ci sono i soldi per permettersi questo programma".

Redazione | 2 gen 2019 07:14

Articoli suggeriti
L'allocuzione di Capodanno del sindaco Marco Borradori durante i festeggiamenti al Palazzo dei Congressi
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'