Accedi
Sfoglia la galleryCommenti

Ragazze in Parlamento, giornata da insegnante per i ragazzi

Successo per la Giornata Nuovo Futuro, a cui hanno partecipato 263 allievi di seconda e terza media

Giovedì 8 novembre si è svolta la Giornata Nuovo Futuro che ha coinvolto 263 allieve e allievi di seconda e terza media. L’evento ha permesso alle ragazze di conoscere le strutture in ambito tecnico e ai ragazzi di visitare istituzioni e organizzazioni socio-sanitarie ed educative, con lo scopo di allargare i propri orizzonti, presentare l’ampia scelta di professioni e di scelte di vita e superare determinati stereotipi rispetto a mestieri tradizionalmente legati ai ruoli femminili o maschili.

La Giornata ha permesso alle allieve e agli allievi di accompagnare i propri genitori sul posto di lavoro o di partecipare ad uno dei progetti specifici organizzati dalle aziende e dagli enti pubblici. Le studentesse sono state accolte da 23 aziende, enti e scuole nel settore della tecnica, dell’informatica, dell’edilizia, dell’agricoltura e della politica. I ragazzi hanno invece visitato 21 strutture, tra asili nido, scuole, ospedali e studi di ergoterapia, avendo così la possibilità di scoprire le professioni di insegnante nelle scuole dell’infanzia e elementari e altre professioni in ambito sanitario, assistenziale e di cura.

L’edizione 2018 della Giornata Nuovo Futuro ha permesso di ampliare la scelta a disposizione degli allievi e delle allieve. Per la prima volta è stato infatti introdotto il “Parlamento delle ragazze”, una giornata che ha permesso alle ragazze di calarsi nel ruolo di Deputate, partecipando personalmente ad una seduta fittizia del Gran Consiglio.

Le studentesse sono state accolte dal Direttore del Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport, Manuele Bertoli, e dalla Presidente del Gran Consiglio, Pelin Kandemir Bordoli. Nel corso della giornata le ragazze, accompagnate da alcune Deputate, hanno dibattuto attorno a tematiche d’attualità e hanno sottoposto 5 petizioni al Gran Consiglio.

Per i ragazzi è stata invece introdotta “Una giornata da insegnante”, la quale ha permesso agli studenti di scoprire la professione di insegnante di scuola elementare e/o dell’infanzia. L’attività è stata organizzata in collaborazione con il Dipartimento formazione e apprendimento (DFA) della SUPSI a Locarno.

Il Governo ringrazia i 44 enti, aziende e scuole che hanno accolto le studentesse e gli studenti presentando diversi mestieri e permettendo così alle allieve e agli allievi di ampliare i propri orizzonti sulle scelte formative e professionali.

La Giornata Nuovo Futuro è stata organizzata dalla coordinatrice del progetto per la Svizzera italiana, Barbara Rossi, in collaborazione con la Delegata per le pari opportunità e con gli Uffici dell’orientamento scolastico e professionale e dell’insegnamento medio. Il progetto è sostenuto finanziariamente dalla Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l'innovazione (SEFRI). Si ringraziano inoltre i docenti delle Scuole medie e gli orientatori scolastici che hanno collaborato e sostenuto l’iniziativa.

Per maggiori informazioni si invita a consultare www.nuovofuturo.ch

Redazione | 9 nov 2018 10:37

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'