Accedi
Commenti

Il maltempo ha danneggiato i sentieri di Mendrisiotto e Basso Ceresio

Finché le piogge non cesseranno la squadra manutenzione non potrà intervenire per sistemare i danni

Le forti piogge e il maltempo di quest’ultima settimana hanno generato delle conseguenze importanti su molte delle tratte della rete escursionistica cantonale del Mendrisiotto e Basso Ceresio. Fino a che le piogge non cesseranno, fa sapere l'Organizzazione Turistica Regionale Mendrisiotto e Basso Ceresio in una nota, la Squadra Manutenzione Sentieri di Mendrisiotto Turismo "non potrà intervenire per sistemare i danni che di ora in ora ci vengono segnalati".

Al momento i tratti sui quali sono stati segnalati danni particolarmente importanti, dovuti a scoscendimenti, caduta di piante e di massi sono i seguenti:

Bellavista – Cragno (passaggio difficoltoso)
Casima – Monte (sbarrato)
Crocifisso (Meride) – Porto Ceresio (sbarrato)
La Grassa – Casima (sbarrato)
Monte – Campora (sbarrato)
Monte – Caviano (sbarrato)
Morbio Inferiore – Saceba (sbarrato)
Riva S.Vitale – S. Giorgio (sbarrato)
Salorino – Loverciano (passaggio difficoltoso)
Vacallo – Sagno (sbarrato)
Si segnalano inoltre disagi all’Alpe Loasa, sul Bisbino e a Bruzella.

Il responsabile della Squadra Manutenzione Sentieri del Mendrisiotto e Basso Ceresio si sta occupando di organizzare ed aggiornare gli interventi prioritari, che a partire da settimana prossima, dovrebbero permettere di riaprire le tratte chiuse e sistemare tutti i danni segnalati.

Data l’eccezionalità della situazione sarà necessario un po’ di tempo per poter sistemare tutte le tratte della rete sentieri coinvolte. Mendrisiotto Turismo ringrazia per le segnalazioni che ci sono state fatte e quelle che saranno ancora fatte nel corso dei prossimi giorni, ringrazia per la pazienza ed invita comunque alla prudenza nel percorrere i sentieri dopo questo importante periodo di pioggia.

 

 

Redazione | 8 nov 2018 12:06

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'