Accedi
Commenti

Scarcerato uno degli ex legali di Wicht

Il 55enne è stato rimesso in libertà ma resta indagato per favoreggiamento e falsità in documenti

Uno dei due ex legali di Paolo Clemente Wicht, arrestati per presunte irregolarità ai danni del loro ex cliente, è stato scarcerato mercoledì. 

Come anticipato ieri sera dalla RSI, il procuratore pubblico Andrea Minesso non ha chiesto proroghe al giudice competente dopo la scadenza dei termini della carcerazione preventiva. Il 55enne luganese resta comunque indagato per favoreggiamento e falsità in documenti. Il suo collega di studio dovrà invece rimanere dietro le sbarre almeno fino alla fine di gennaio.

Redazione | 8 nov 2018 10:52

Articoli suggeriti
Il giudice dei provvedimenti coercitivi ha confermato la detenzione preventiva dei due ex legali del fiduciario
Confermata l'apertura di un procedimento penale. Ipotizzati i reati di riciclaggio, falsità in documenti e coazione
Due avvocati sarebbero indagati per riciclaggio e falsità in documenti
L'avvocato dell'ex politico ha spiegato il perché del reato di coazione imputato ai suoi due ex legali arrestati ieri
Oltre alle malversazioni ai danni della moglie, l'ex presidente UDC avrebbe raggirato un investitore che gli prestò dei soldi per un'operazione immobiliare nel Sopraceneri
Il fiduciario contrattacca: "Il mio ex cliente non ha subito alcuna perdita finanziaria. La questione è già chiarita"
Il legale del fiduciario indagato per presunti reati finanziari chiarisce alcuni punti: "Questioni civili e di natura famigliare"
Si tratta di Paolo Clemente Wicht, ex gran consigliere e presidente dell'UDC ticinese dal 2003 al 2007
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'