Accedi
Commenti

Censi non si ricandida: "Impegni professionali non conciliabili"

Il deputato Plr non correrà alle cantonali: "Se ci si vuole dedicare seriamente bisogna investire tempo ed energie"

Marcello Censi non si ricandiderà per le prossime elezioni cantonali. A confermare la notizia lo stesso deputato Plr che spiega: "0% Promesse – 100% Impegno Con questo motto nel 2015 mi sono avvicinato alla politica cantonale correndo per il Gran Consiglio. Nel 2016 ho avuto l’opportunità, cogliendola senza esitazioni, di subentrare in Parlamento. Un esperienza che ho vissuto e sto tuttora vivendo con entusiasmo e che mi ha permesso di crescere sia come politico di milizia che come uomo. Ho avuto modo di approfondire e di trattare quale relatore diversi temi nelle tre commissioni in cui siedo. Penso in particolare alla Commissione speciale per la pianificazione del territorio che sin da subito mi ha permesso di conoscere da vicino le peculiarità del nostro stupendo territorio".

Il motivo sarebbe di natura professionale: "Il rinnovo delle cariche si avvicina e come tutti i colleghi in queste settimane di bilanci ho fatto le mie riflessioni. In questi tre anni di attività politica ho capito che se ci si vuole dedicare seriamente e con dedizione alla cosa pubblica bisogna investire tempo ed energie, a scapito della propria attività professionale e famigliare. Bisogna pertanto fare delle scelte……con senso di responsabilità a malincuore e non senza difficoltà sono giunto alla conclusione che gli impegni professionali purtroppo non sono più conciliabili con un nuovo mandato e non mi permettono di garantire il necessario impegno che la carica di parlamentare richiede. Pertanto alle elezioni del 2019 non sarà mia intenzione sollecitare un nuovo mandato".

"Ringrazio tutti coloro che mi hanno sempre sostenuto e in particolare coloro che mi hanno permesso di vivere questa intensa e stupenda esperienza. Certo che non sarà un addio alla politica attiva, ma semplicemente un arrivederci! Grazie a tutti per la preziosa collaborazione avuta in questi anni", conclude Censi.

Redazione | 8 nov 2018 09:11

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'