Accedi
Commenti 38

"1300 franchi per una visita medica di 20 minuti? Troppi!"

Cleto Ferrari denuncia la situazione di monopolio di cui gode il medico del traffico di livello 4. Denti: "Manca trasparenza"

1’300 franchi per una visita medica di poco più di venti minuti. È quanto è successo a un conoscente del deputato UDC Cleto Ferrari, che ha presentato un'interrogazione al Governo sul caso della dottoressa Mariangela De Cesare, l'unico medico del traffico di livello 4 autorizzato a svolgere qualsiasi tipo di esame in materia di idoneità alla guida. Come anticipato dal Caffé, Ferrari denuncia la situazione di monopolio di cui gode la professoressa e chiede che sia garantita "un'alternativa ai ticinesi che devono sottoporsi a questi esami", parecchio "salati e poco trasparenti". 

Già nel 2016, ricorda il domenicale, il Governo aveva assicurato di voler individuare un secondo "medico del traffico" di livello 4. Ma finora non è stato trovato. Così i conducenti che commettono infrazioni stradali che comportano la revoca della patente devono recarsi sul confine a Chiasso. 

"Manca chiaramente trasparenza" afferma il presidente dell'Ordine dei medici Franco Denti interpellato dal Caffé, ma il compito di rimediare a questa situazione spetta al Governo. "Se una persona riceve un mandato dal Cantone è chiamata a riferire sul suo operato. Ci vorrebbe inoltre una commissione che possa valutare le perizie della dottoressa. Perché oggi lei può fare il bello e il brutto tempo senza nessun controllo". 

Secondo Ferrari il salario annuo della dottoressa supera il milione di franchi, mentre Denti suppone una cifra attorno agli 800mila franchi. Cifre comunque importanti, superiori a quelle percepite dalla stragrande maggioranza dei camici bianchi. Per questo motivo Ferrari chiede che sia data la possibilità ai conducenti di domandare uno o più preventivi e di scegliere presso quale medico recarsi. 

 

 



Redazione | 4 nov 2018 09:11

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'