Accedi
Commenti 1

Delitto nel Bellinzonese: due arresti per assassinio

In manette un 48enne del Locarnese, sospettato della morte della ex moglie, e la sua attuale consorte

Un cittadino svizzero di 48 anni domiciliato nel Locarnese è stato arrestato a inizio maggio dopo che si è presentato in Polizia a Locarno, fornendo dichiarazioni e particolari sul decesso della ex moglie 48enne, avvenuto nel 2016. A suo carico, riferiscono il Ministero pubblico e la polizia cantonale in una nota, sono emerse importanti responsabilità in relazione alla morte dell'ex consorte, il cui cadavere era stato rinvenuto in un'abitazione del Bellinzonese.

I nuovi elementi di inchiesta sono andati ad aggiungersi agli approfondimenti già disposti subito dopo il rinvenimento del cadavere e che non avevano, a quel tempo, consentito di stabilire l'esatta dinamica e l'eventuale intervento di terzi. I successivi accertamenti disposti in queste settimane dagli inquirenti hanno portato anche all'arresto dell'attuale moglie dell'uomo: si tratta di una 39enne cittadina straniera, pure domiciliata nel Locarnese, le cui responsabilità nella morte della 48enne si trovano al vaglio degli inquirenti.

Ora l'inchiesta prosegue al fine di chiarire ulteriormente i fatti. La principale ipotesi di reato è quella di assassinio (in via subordinata di omicidio intenzionale). 

 

 

Redazione | 12 lug 2018 13:45

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'