Accedi
Commenti 30

"Tutti fermi per fotografare l'incidente, vergognoso"

Un lettore segnala il comportamento discutibile di molti curiosi fermatisi ieri sul Ceneri: "Messa in pericolo la vita altrui"

Il grave incidente della circolazione verificatosi ieri pomeriggio sulla rampa del Ceneri e nel quale ha perso la vita un 48enne tedesco, ha destato la curiosità di molti automobilisti che si sono fermati vicino al luogo del sinistro causando, a detta di un nostro lettore, una situazione di pericolo sia per loro stessi sia per gli altri conducenti che circolavano sulla vecchia strada del Ceneri. Una situazione che è stata prontamente segnala alla polizia e che ha spinto il nostro lettore a fare una riflessione, che vi riproponiamo qui di seguito: 

"Ci tenevo a segnalare una scena a cui ho purtroppo dovuto assistere ieri, 10 maggio 2018, magari come spunto di riflessione, anche in relazione alle recenti pubblicazioni della polizia cantonale riguardo ai comportamenti da adottare sulle strade in caso di incidente e a “via sicura”.

"Transitando sulla strada cantonale del Monte Ceneri alle 15:40, mentre in autostrada bruciava l’auto del grave incidente avvenuto ieri, abbiamo dovuto frenare bruscamente perché la strada era completamente intasata da decine e decine di auto, moto e persone che si erano fermate a guardare l’incidente come se fosse uno spettacolo, un macabro spettacolo aggiungerei, dato che, come letto nei vostri articoli, all’interno della vettura in fiamme vi era una persona".

"Oltre al comportamento direi vergognoso a livello etico, tutte queste persone hanno creato un’ulteriore e grave situazione di pericolo sia per sé stessi sia per gli altri. Come detto c’erano infatti decine di veicoli posteggiati ai due lati della strada, come se si trattasse di un evento, alcuni hanno osato anche lasciare la propria auto direttamente nella carreggiata semplicemente con le quattro frecce, obbligando tutti i veicoli in transito ad oltrepassare la linea continua, e si tratta di una strada pericolosa con un limite di velocità di 80 km/h".

"Decine di persone, tra cui anche bambini, armate di smartphone e fotocamere passeggiavano tranquillamente in mezzo alla strada, altre si arrampicavano sulle reti di protezione come si può vedere dall’immagine allegata. Ho trovato questo comportamento veramente deplorevole, appena riusciti a transitare abbiamo allertato la polizia".

Redazione | 11 mag 2018 14:45

Articoli suggeriti
Un lettore stava passando sulla corsia opposta quando il rogo ha distrutto completamente l'autovettura
Il veicolo, dopo aver sbandato, è andato a collidere contro il guardrail centrale, incendiandosi e provocando il decesso del conducente tedesco
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'