Accedi
Commenti

Manuele Bertoli visita il bus informativo sulla tratta di esseri umani

Il bus percorrerà tutta la Svizzera per un anno per informare e sensibilizzare l’opinione pubblica

Il Consigliere di Stato Manuele Bertoli ha visitato oggi a Locarno il bus informativo sulla tratta di esseri umani, di passaggio in questi giorni in Ticino. Il bus informativo sul tema “la tratta di esseri umani”, volutamente colorato e abbinato al gadget-simbolo degli sgargianti occhiali da sole rosa per simboleggiare l’immagine irrealisticamente positiva che alcune vittime hanno del nostro Paese prima di entrarci, percorrerà tutta la Svizzera per un anno intero con il duplice obiettivo di informare sulle diverse forme di tratta di esseri umani e di sensibilizzare l’opinione pubblica.

Il bus vuole informare la popolazione che la tratta di esseri umani coinvolge anche la Svizzera, sia come paese di transito che di destinazione. La tratta è un reato e una violazione dei diritti umani che si svolge solitamente nella clandestinità. Proprio per questo la popolazione dispone spesso di informazioni limitate sulla sua esistenza e sulle diverse forme che essa può assumere nel nostro paese. Il bus di sensibilizzazione permette di sopperire a queste lacune fornendo informazioni su come riconoscere una vittima, sui settori soggetti allo sfruttamento (soprattutto sessuale e lavorativo) e più in generale sulla situazione in Svizzera.

Il Consigliere di Stato Bertoli è stato accolto e guidato nella visita da Fabio Maggi (Ispettore della TESEU), Nadia Gianora Lanini e Maria Teresa Andriani (servizio per aiuto alle vittime di reati), Sabina Silvestri (Segreteria di Stato della migrazione e centro registrazione di Chiasso), Mirka Studer (Croce Rossa) e Niccolò Salvioni (municipale di Locarno).

In Ticino, il bus informativo ha già sostato a Bellinzona e presso la Scuola Specializzata per le Professioni Sanitarie e Sociali (SSPSS) di Giubiasco, e farà tappa ancora mercoledì 18 aprile presso la SUPSI di Manno, giovedì 19 aprile a Lugano, in Piazza Manzoni, e venerdì 20 aprile a Chiasso, in Piazza Indipendenza.

Redazione | 17 apr 2018 17:09

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'