Accedi
Commenti 4

Il più visto è "Frontaliers Disaster"

Già 7'600 spettatori per il film di Bussenghi e Bernasconi, la migliore uscita dell'anno in Ticino

Uscito giovedì 21 dicembre nelle sale ticinesi, il primo lungometraggio dei Frontaliers, “Frontaliers Disaster”, è già un caso cinematografico. Capace di doppiare al botteghino la corazzata hollywoodiana “Guerre Stellari”, il primo vero film di Bussenghi e Bernasconi ha totalizzato in pochi giorni 7’624 spettatori.

Si tratta della migliore uscita al cinema in Ticino del 2017 e manca ancora un giorno per chiudere la prima settimana.

“Frontaliers Disaster” è stato giudicato dalla specifica commissione cantonale adatto a tutti, senza divieti di età. Ognuno trova la chiave per divertirsi: dai bambini, anche molto piccoli, ai genitori; dai nonni ai giovani che cercano continuamente nuove proposte.

I Frontaliers hanno avuto il coraggio, grazie al supporto dei privati Morandini Film Distribution (distributore del film) e Inmagine SA Mendrisio di Alberto Meroni (produttore e regista), di lasciare lo sketch breve per lanciarsi in un’avventura, il film lungo, che permette allo spettatore di, sì, ritrovare la relazione complicata tra il frontaliere italiano Bussenghi e la guardia di confine svizzera Bernasconi, ma anche di vedere per la prima volta i protagonisti sotto una luce nuova, grazie a un intreccio inedito, a una vera storia.

Definito il "Cinepanettone 2017" - è l’unico film comico di queste Feste e a differenza di cinepanettoni precedenti può vantare la totale assenza di parolacce e volgarità - “Frontaliers Disaster” è soprattutto un traguardo locale, realizzato a chilometro zero.

Redazione | 27 dic 2017 12:00

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'