Accedi
Commenti

Lugano dedica una strada a Federica Spitzer

Il 12 gennaio una via di Breganzona cambierà nome, per ricordare la donna scampata ai lager nazisti

Dal prossimo 12 gennaio la Passeggiata delle Scuole di Breganzona assumerà il nome di Via Federica Spitzer.

Lo riporta il Giornale del Popolo, spiegando che il Municipio di Lugano vuole così ricordare la donna, sopravvissuta al lager nazista di Theresienstadt, in occasione del 70° anniversario della liberazione degli internati e della fine della Seconda guerra mondiale.

Dopo aver passato tre anni nel lager, Federica Spitzer era giunta nel centro profughi di Villa Savoia a Paradiso nel 1945 e si era poi trasferita a Lugano nel 1946, dove rimase fino alla sua morte, avvenuta nel 2002.

Durante il suo periodo luganese, Federica Spitzer ha spesso e volentieri visitato gli allievi delle scuole portando la sua testimonianza sulla tragedia dell'Olocausto. Ed è proprio durante questi incontri che diversi ragazzi avevano proposto di dedicarle una via.

Un'idea che presto si concretizzerà, aumentando così leggermente la rappresentazione femminile in uno stradario, quello di Lugano, tuttora dominato dagli uomini.

Redazione | 23 nov 2015 07:06

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'