Accedi
Commenti 17

Ultimatum per le capre randagie di Cureggia

Se nessuno si farà avanti prima del 15 maggio, il Municipio di Lugano le catturerà e, in casi estremi, abbatterà

Il Municipio di Lugano ha trasmesso negli scorsi giorni un avviso a tutti gli allevatori del comprensorio: se qualcuno ritiene di essere il proprietario del gregge di capre inselvatichite che da tempo si aggirano sui pascoli di Cureggia, si faccia avanti entro il prossimo 15 maggio. Altrimenti le bestie saranno catturate e, in casi estremi, abbattute.

Le capre, spiega il Corriere del Ticino, vagano da tempo sopra Cureggia, sprovviste di custodia e di identificazione. Violano pure le ordinanze federali sulla protezione animali, visto che non sono sottoposte a controllo sanitario.

Si è cercato di risalire al loro proprietario, ma invano, per cui ora si è deciso di lanciare un ultimatum prima di procedere alla cattura degli animali.

Redazione | 28 apr 2015 07:08

Articoli suggeriti
Da dicembre a oggi nessuna novità, solo supposizioni da parte dei contadini: "Forse sono scappati all'estero"
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'