Accedi
Commenti

Ottimo inizio per il crowdfunding in Ticino

Sono già oltre 6'000 i franchi raccolti a favore di 14 progetti legati al territorio

Con una media di 200 franchi al giorno, sono già oltre 6'000 i franchi raccolti nel primo mese di attività da progettiamo.ch, la prima piattaforma di crowdfunding in Ticino, la raccolta fondi online a sostegno dei progetti del territorio.

Il settore del crowdfunding è in forte crescita nel mondo: nel 2013 è stato raccolto l’importo record di 5 miliardi di dollari a livello globale (nel 2012 erano 2.7 miliardi). Anche in Svizzera dal 2008 i fondi raccolti con il crowdfunding raddoppiano ogni anno: 11.6 mio. franchi nel 2013 contro i 5.3 mio. franchi nel 2012.

Progettiamo.ch, iniziativa pubblica promossa dagli Enti Regionali per lo Sviluppo e sostenuta da BancaStato, vuole sviluppare tale potenziale anche in Ticino e i contributi raccolti nel primo mese rappresentano un primo risultato incoraggiante.

Oltre ad amministrare la piattaforma su base regionale, gli ERS garantiscono che il 100% dei fondi raccolti vadano a beneficio dei promotori di progetto e che venga attentamente verificato l’effettivo impiego dei fondi.

Sulla piattaforma sono attualmente presenti 14 progetti, tutti strettamente legati al territorio.

Si va dalla farina bona alla birra 100% artigianale, dal recupero digitale dei Super8 all’arteterapia dell’artista Casimiro Piazza, dal motore di ricerca che recensisce le aziende locali alla ristrutturazione della Capanna di Cava, dai gioielli in pietra locale alla valorizzazione delle Cave di marmo rosso di Arzo.

I tre progetti che hanno raccolto più fondi nel primo mese di crowdfunding sono attualmente i seguenti:

1) La pietra locale trasformata in gioiello (1520.- fr. raccolti): la rivisitazione di uno dei simboli tradizionali più amati, il classico coltellino svizzero, utilizzando la pietra locale;

2) Impacchettiamo la farina bona! (1015 fr. raccolti): dopo aver riportato in funzione il settecentesco mulino a pietra di Vergeletto, il neo-mugnaio Ilario Garbani chiede una mano per acquistare una nuova macchina per l’imballaggio della farina bona;

3) Arteterapia (960 fr. raccolti): l’artista Casimiro Piazza vuole offrire un corso gratuito di 15 giornate dedicato alle persone diversamente abili che vogliono cimentarsi con il disegno, la scultura e la creazione di piccoli mosaici.

Per eseguire la propria promessa online, il cui contributo verrà richiesto solo se il progetto raggiungerà la propria cifra-obiettivo entro la scadenza prevista, bastano 5 minuti di tempo e pochi click su www.progettiamo.ch.

Una modalità molto concreta per essere di supporto ai progetti del territorio, basata sul principio che basta dare poco, ma se si è in tanti, si possono fare grandi cose.

Redazione | 11 lug 2014 09:12

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'