Accedi
Commenti 19

L'auto era nera, non bianca: prosciolto

Accusato di aver guidato a 190 km/h sulla strada del Ceneri, un conducente è stato prosciolto ieri in Pretura penale

Un conducente ticinese è comparso ieri in Pretura penale per rispondere dell'accusa di aver circolato a 190 km/h sulla strada cantonale del Monte Ceneri, la sera del 29 settembre 2011. Secondo quanto riferisce La Regione, a incolparlo era stato un agente, che in quell'occasione lo aveva seguito con una vettura "banalizzata".

Ma l'uomo, patrocinato dall'avvocato Rossano Guggiari, è riuscito a spuntarla ieri in Pretura. Infatti la sua auto non era bianca, come sosteneva l'agente, bensì nera. A trarre in inganno l'agente è stata probabilmente l'oscurità.

Dato che l'uomo che ha circolato a 190 km/h sul Ceneri non poteva quindi essere colui che è finito sul banco degli imputati, il giudice Flavio Biaggi non ha potuto far altro che prosciogliere l'accusato, per mancanza di prove. 

Redazione | 14 nov 2013 10:12

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'