Accedi
Commenti 6

La Top Ten di "Sotto a chi tocca"

Dallo scherzo a Lorenzo Albrici all'uscita lampo di Fabio Schnellmann, i momenti più divertenti della maxi diretta di TeleTicino

In dieci ore possono succedere tante cose. Lo sa bene Matteo Pelli, che si è trovato ad affrontare con i suoi 70 ospiti situazioni assurde. In effetti la maxi diretta di TeleTicino ha regalato momenti davvero epici: ecco la Top Ten di "Sotto a chi tocca"!

10 - Il gran finale
Partiamo... dalla fine. Tra Simone Orlandi, ultimo ospite della trasmissione, che si è messo in diretta la cuffia da notte e i tanti ospiti che, nonostante l'orario, sono rimasti solo per il piacere di stare assieme, nel pieno spirito del programma, la chiusura della trasmissione è stata davvero emozionante, con la meritata inquadratura finale per i cameraman e tutto il team che ha collaborato per la realizzazione di "Sotto a chi tocca".

9 - Alfonso Tuor superstar
Ovviamente la performance di Matteo Pelli è stata qualcosa di incredibile. Ma è stato ben assistito da Sacha Dalcol, Manuel Duvia, Caroline Roth e Alfonso Tuor. Quest'ultimo, oltre ad essere un apprezzato esperto di economia, si è dimostrato di una sorprendente simpatia, con battute sul suo bisogno di fumare, sui "due cavalli" di Sara Beretta Piccoli e sul profilo instagram di Valentina Ceschi che hanno fatto ridere l'intero studio. 

8 - Mi parló dialett
Una delle parole d'ordine di "Sotto a chi tocca" è stata genuinità. E tanti candidati non hanno lesinato battute ed espressioni in dialetto. Ma una menzione va inevitabilmente a Roberto Luraschi di Montagna Viva, che ha sfruttato tutto il suo tempo a disposizione parlando in dialetto. Anche i giornalisti non se la sono cavata male nel fare domande in dialetto, chiede a Caroline Roth per maggiori informazioni...

7 - Musica maestro!
La musica ha avuto un ruolo importante, con diverse esibizioni canore. Alcuni più simpatici che intonati, vedi Andrea Rabaglio, altri invece hanno mostrato un certo talento, come Raide Bassi. Anche il Consigliere di Stato Manuele Bertoli non se l'è cavata affatto male, ma l'esibizione migliore è stata quella di Massimo ed Emanuele Mobiglia, padre e figlio candidati per i Verdi Liberali che hanno intonato una sinfonia di Rachmaninov: grande musica a TeleTicino!

6 - Schnellmann di nome e di fatto
Schnellmann vuol dire uomo rapido. E purtroppo questo caso di omen nomen è stato beffardo per Fabio Schnellmann, il candidato rimasto per meno tempo in trasmissione. Il deputato Plr è stato infatti uno degli sfortunati che hanno avuto solo un minuto di tempo a disposizione. Come se non bastasse, ha provato (molto sportivamente) a fare il canestro che avrebbe potuto consegnargli due minuti aggiuntivi ma, avendolo mancato, ha dovuto lasciare immediatamente lo studio. Complimenti comunque per la sua simpatia. Menzioni d'onore anche per Mauro Collovà, Giorgio Fonio ed Enea Monticelli, gli altri tre sfortunati che hanno pescato il tempo minimo disponibile.

5 - Zali ordina le pizze
Come fa un Consigliere di Stato a ordinare una pizza? Semplice... telefona e la ordina! Che vi aspettavate?!? E' quello che ha fatto Claudio Zali, ordinando 7 pizze e chiedendo (a nome di Matteo Pelli, ha tenuto a precisare il ministro leghista) lo sconto, per la perplessità del dipendente della pizzeria. Le pizze sono arrivate, lo sconto no: ma è stato comunque un momento decisamente divertente...

4 - Harry Potter legge Harry Potter
Christian Vitta è soprannominato Harry Potter: l'occasione per uno come Matteo Pelli di far leggere al Consigliere di Stato un estratto di un libro di Harry Potter era quindi troppo forte... E bisogna ammettere che Vitta è stato molto simpaticamente al gioco, leggendo come se stesse raccontando la fiaba della buonanotte, con tanto di copertina. E chissà se qualche bambino si è addormentato ascoltando il suo racconto...

3 - Ti-cinesi allo sbaraglio
Alessandra Gianella ha mostrato tutta la sua bravura nel cinese, soprattutto quando ha telefonato allo Lorenzo Albrici per riservare un tavolo, nella speranza di mettere nel panico lo chef stellato. Uno scherzo che però non è andato a buon fine: Albrici infatti stava seguendo la diretta e ha mangiato la foglia...

2 - Salta che ti passa
Tante prove divertenti hanno tirato fuori il carattere giocoso degli ospiti. Basti pensare ad Alessandra Zumthor, che si è scatenata sui ritmi latinoamericani. Ma la scena più surreale è stata quella di Norman Gobbi e Matteo Pelli che per due minuti hanno saltellato senza sosta, con il Consigliere di Stato che nel frattempo rispondeva alle domande dei giornalisti...

1 - Ti telefono o no, ti telefono o no...
Grandi protagonisti della maxi diretta sono stati gli amici e i parenti dei candidati, alcuni dei quali hanno risposto anche a notte inoltrata per mostrare il loro sostegno agli ospiti. Alcuni di loro hanno regalato momenti davvero esilaranti, come la mamma di Piero Marchesi che ha continuato a richiamare compulsivamente in trasmissione. Il top però è stata la sorella di Felice Campana e la sua amica Gabi, la cui conversazione con Matteo Pelli è già diventata virale sul web...

 

 



 

 

 

 

Redazione | 18 feb 2019 06:00

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'