Una boa può salvare la vita
Visto l’alto numero di annegamenti avvenuti in questi giorni, l’Ufficio di prevenzione infortuni e la Società Svizzera di Salvataggio ricordano alla popolazione l’importanza di non sottovalutare mai i rischi dell’acqua e di avere sempre con sé un salvagente
di GinB
Una boa può salvare la vita
Immagine Shutterstock

Durante le calde giornate estive l’acqua diventa il migliore amico dell’uomo offrendogli rinfresco e rigenero. Un elemento considerato divertente e salutare in tutti i sensi, ma che può rivelarsi datale nel momento in cui ne vengono sottovalutati i rischi. Secondo quanto riferito dall’Ufficio prevenzione infortuni (Upi), ogni anno in Svizzera annega una ventina di persone in acque libere. A titolo preventivo, l’Upi raccomanda di avere sempre con sé un aiuto al galleggiamento per sostenere il peso del corpo in caso di difficoltà.

Le principali cause
In base ai primi risultati delle ricerche condotte dall’Upi, le vittime sono per la maggior parte uomini di età compresa tra i 15 e i 44 anni. Fra i vari fattori che potrebbero spiegare la predominanza di questa categoria nelle statistiche sono la propensione al rischio, la sopravvalutazione delle proprie capacità o la mancanza di esperienza. Anche il consumo di alcolici o droghe risulta problematico: è stato dimostrato che basta anche solo una piccola quantità di alcol per ridurre il tempo di reazione, cosa che può rapidamente diventare fatale in un ambiente imprevedibile e dinamico come quello acquatico.

Avere sempre con sé un salvagente
Anche nuotare da soli o in acque libere non sorvegliate rappresentano fattori di rischio. Chiunque, anche i più esperti e prudenti, può trovarsi in difficoltà. Proprio per questo motivo la sesta regola del bagnante della Società Svizzera di Salvataggio (SSS) consiglia di non nuotare per lunghe distanze da soli e di avere sempre con sé un aiuto al galleggiamento al quale aggrapparsi in caso di difficoltà. Importante però che questi dispositivi non siano legati al corpo in quanto potrebbero rimanere impigliati nella corrente e trascinare il nuotatore o la nuotatrice sul fondo. Eccezion fatta per le boe dotate di un dispositivo di distacco rapido.

  • 1