Nuova direttrice dell’Ufficio federale della cultura
Carine Bachmann assume la nuova funzione a partire da febbraio e sostituirà Isabelle Chassot, recentemente eletta al Consiglio degli Stati per il canton Friburgo
di Keystone-ATS
Nuova direttrice dell’Ufficio federale della cultura

Carine Bachmann, attualmente alla guida del Dipartimento della cultura e della transizione digitale della Città di Ginevra per i Verdi, sarà da febbraio la nuova direttrice dell’Ufficio federale della cultura (UFC). Nominata oggi dal Consiglio federale, sostituirà un’altra donna: Isabelle Chassot (Alleanza del Centro), eletta al Consiglio degli Stati per il canton Friburgo. L’interim, precisa una nota odierna del Dipartimento federale dell’Interno (DFI), è assicurato dal direttore supplente Yves Fischer.

Carine Bachmann, 54 anni e madre di tre figli, dirige dal 2011 il Dipartimento della cultura e della transizione digitale della Città di Ginevra. In questa funzione sovrintende ai musei, alle biblioteche e al sostegno all’arte della città ed è a capo di 1400 dipendenti. Stando alla nota, Bachmann conosce molto bene il mondo culturale, politico, associativo e amministrativo e vanta eccellenti competenze gestionali sia a livello nazionale che internazionale.

La futura “mente” dell’UFC ha iniziato la carriera professionale come programmatrice del Festival internazionale del film, del video e dei nuovi media VIPER di Lucerna e come responsabile della comunicazione e addetta ai progetti di varie organizzazioni non governative. Ha inoltre fondato e diretto CIMERA, un’organizzazione attiva nella cooperazione e nella promozione della pace nel Caucaso e nell’Asia centrale. Bilingue francese-tedesco, Carine Bachmann ha conseguito il master in psicologia sociale, scienze del cinema e diritto pubblico internazionale all’Università di Zurigo e il certificato di studi avanzati in economia e diritto all’Istituto di alti studi in amministrazione pubblica di Losanna.

  • 1