In Svizzera vaccinate quasi 170mila persone
A comunicarlo è l’Ufsp. Si tratta dell’1,97% della popolazione. Il Ticino è sopra la media, con 10’275 vaccinati, ma il record spetta a Basilea Città
Redazione
In Svizzera vaccinate quasi 170mila persone
Foto CdT/ Chiara Zocchetti

Sono 169’783 le persone finora vaccinate in Svizzera, ciò che corrisponde a una quota di 1,97 ogni 100 abitanti. Le dosi consegnate sono 459’700. Lo rende noto stamane l’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), annunciando per la prima volta anche i dati cantonali. Il Ticino è sopra la media nazionale, con 2,92 vaccinati ogni 100 abitanti, per un totale di 10’275 persone. Ha finora utilizzato poco meno della metà delle dosi ricevute (24’025). I Grigioni sono leggermente al di sotto, con una quota dell’1,88 per complessivi 3747 vaccinati. Hanno ricevuto 11’925 dosi.

Nella tabella cantonale spiccano positivamente i dati di Basilea Città (5,54 ogni 100 abitanti, pari a 10’856 persone), e dei cantoni più piccoli, come Appenzello Interno (5,10, pari a 823), Obvaldo (4,92, pari a 1865), Nidvaldo (4,53, pari a 1950) e Sciaffusa (4,32, pari a 3554). Un poco inferiori i dati della Svizzera romanda, con Ginevra in testa (2,15, pari a 10’819 vaccinati). Più indietro i cantoni più popolosi come Vaud (1,66, pari 13’392), Zurigo (1,62, pari a 24’989) e Berna, che ha vaccinato finora 1,11 persone su 100 abitanti (11’500). Chiude Turgovia (1,07, pari a 2’980). A livello di dosi ricevute, Zurigo è in testa (65’675), davanti a Vaud (40’500), Berna (39’250) e Ginevra (26’100).

Ieri il consigliere federale Alain Berset ha indicato le capacità teoriche di cui cantoni dovranno disporre. In febbraio avere 525 dosi al giorno per 100’000 abitanti, il tutto sette giorni su sette. In giugno, la capacità dovrà essere triplicata a 1500 dosi. Dopo diversi rinvii, la Confederazione fornirà ora due volte alla settimana i dati delle vaccinazioni nei cantoni.

  • 1