Arrivate 620mila nuove dosi in Svizzera
Lo ha annunciato il consigliere federale Alain Berset, precisando che i Cantoni continuano ad aumentare il ritmo delle vaccinazioni. Per la CDS rimane realistico l’obiettivo di poter offrire a tutti una prima vaccinazione entro fine giugno
di Keystone-ats-ls
Arrivate 620mila nuove dosi in Svizzera

Da venerdì la Svizzera ha ricevuto 620’000 nuove dosi di vaccino contro il coronavirus. Lo ha scritto oggi in un tweet il consigliere federale Alain Berset, aggiungendo che sono state finora somministrate 2,6 milioni di dosi e i cantoni continuano ad aumentare il ritmo delle vaccinazioni.

I Cantoni preparati ai maggiori volumi
Il ministro ha anche sottolineato i buoni scambi avvenuti con la Conferenza dei direttori cantonali della sanità (CDS). Secondo quest’ultima, in maggio i cantoni possono attendersi di ricevere oltre due milioni di dosi di preparati di Moderna e Pfizer/Biontech. Si tratta di un ulteriore aumento rispetto ad aprile. “I cantoni sono preparati per questi volumi”, ha precisato la CDS rispondendo all’agenzia Keystone-ATS, aggiungendo che esiste già l’infrastruttura per effettuare circa 100’000 vaccinazioni al giorno. Secondo la CDS, l’obiettivo di poter offrire a tutti una prima vaccinazione entro la fine di giugno rimane realistico.

Sempre più Cantoni aprono le iscrizioni a fasce della popolazione più giovani
Nel frattempo, si estende l’apertura della vaccinazione a tutti i gruppi di popolazione. Nel canton Svitto chi ha più di 16 anni può sin d’ora annunciarsi, è stato reso noto oggi dalle autorità. A Friburgo sarà possibile dell’8 maggio, a Neuchâtel dal 10 e ad Appenzello Esterno dal 19. A Vaud, le vaccinazioni per chi ha più di 18 anni sono state avviate la settimana scorsa, mentre nel Giura da questa settimana possono vaccinarsi tutti coloro che hanno più di 16 anni.

  • 1