Accedi
Commenti 2

Trasporti pubblici, risparmio con più biglietti per la stessa tratta

Utilizzando l’app FFS o i distributori automatici di biglietti conviene dividere il percorso in due tappe

Chi si fida ciecamente dell'applicazione FFS o dei distributori automatici di biglietti nelle stazioni rischia di pagare il proprio viaggio molto di più di quanto farebbe se si prendesse la briga di dividere il percorso in due tappe. Nel primo caso il costo può essere fino a un terzo superiore, afferma oggi il SonntagsBlick.

Il domenicale presenta, fra gli altri, l'esempio di un viaggio Zurigo-Fusio via Locarno: il biglietto diretto è venduto a 45,80 franchi (metà prezzo, seconda classe), i ticket Zurigo-Locarno e Locarno-Fusio complessivamente 39,10 franchi. Il risparmio è del 15%, usando naturalmente esattamente gli stessi mezzi pubblici.

Lo spostamento andata e ritorno da Berna a Jaun (FR) costa 47,20 franchi, ma se si opta per la soluzione separata Berna-Friburgo e Friburgo-Jaun si è tenuti a versare solo 31 franchi. Secondo il domenicale non si tratta di casi singoli: l'elenco delle località per cui le differenze sono notevoli può essere allungato a piacimento.

Perché l'applicazione FFS non fornisce direttamente i prezzi più bassi? Le ferrovie federali non hanno preso posizione, rimandando a CH-direct, l'associazione nazionale delle tariffe dei trasporti pubblici. Per bocca di un portavoce l'organizzazione spiega che il problema è noto ed è dovuto al fatto che esistono due diversi tipi di tariffe: nel trasporto nazionale diretto i prezzi dei percorsi sono calcolati su base chilometrica, mentre nelle reti regionali, l'area è divisa in zone e si viaggia all'interno di una zona allo stesso prezzo, indipendentemente dalla distanza.

La gestione della vendita dei biglietti è spesso oggetto di critiche anche della stampa consumeristica. Fra i problemi più spesso sollevati vi è il caso del viaggiatore che deve spostarsi da A a B e a cui il sistema offre varie alternative, richiedendo a volte conoscenze geografiche di cui il cliente non dispone. Cliente che si vede poi magari confrontato con seri problemi quando, durante un controllo, non ha il titolo di trasporto valido per la tratta che sta percorrendo.

 

Keystone/ATS | 14 apr 2019 17:00

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'