Accedi
Sfoglia la galleryCommenti 17

"Tante armi, ma niente sparatorie. Perché?"

La trasmissione americana "The daily show" è venuta in Svizzera per capire qualcosa di più sulla cultura delle armi

La popolare trasmissione satirica americana "The daily show" ha dedicato un servizio alla nostra Svizzera, in particolare sulla cultura delle armi. Il servizio ruota attorno a una semplice domanda: come mai in Svizzera, "uno dei paesi più armati al mondo", non avvengono sparatorie di massa?

L'autore del servizio Michael Kosta, che per introdurre il tema estrae una pistola impastata di formaggio dal caquelon della fondue, interpella due persone per capire meglio la situazione in Svizzera: Mikko Leinonen, esperto d'armi, che chiarisce la procedura burocratica per acquistare armi, e la consigliera nazionale dei Verdi Lisa Mazzone, che spiega come la legislazione è cambiata dopo la sparatoria all'interno del Parlamento cantonale di Zugo, dove nel 2011 un uomo aprì il fuoco, uccidendo 14 persone. Unico esempio "svizzero" contro le oltre 1900 sparatorie avvenute su suolo americano solo dal 2012.

Kosta si dice stupito che la Svizzera impari dai suoi errori: "È così europeo" esclama ironico il moderatore, il quale auspica che il modello svizzero ispiri anche la legislazione degli Stati Uniti.

 

Redazione | 10 dic 2018 15:42

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'