Accedi
Commenti

Prestò l'auto all'amante senza patente, ora "rifletterà"

Il consigliere di Stato PPD Beat Villiger valuterà se accettare il 4. mandato dopo le notizie sulla sua relazione

Il consigliere di Stato PPD del canton Zugo Beat Villiger chiede più tempo prima di dire se accetterà il suo quarto mandato in governo. La pausa di riflessione è legata alle recenti notizie su una relazione extraconiugale del politico 61enne.

Informazioni sulle intenzioni del partito e del candidato rieletto saranno fornite "a tempo debito", scrive oggi in una nota il PPD del canton Zugo. Fino a quel momento il partito non intende rispondere alle domande dei media.

Beat Villiger è stato rieletto domenica scorsa nel governo cantonale con il terzo miglior risultato. Il successo del suo partito - il PPD ha guadagnato un terzo seggio nel governo cantonale, a scapito dei Verdi/Alternativi - è stato mitigato da una confessione a mezzo stampa dell'attuale responsabile del dipartimento cantonale della sicurezza.

In un'intervista pubblicata proprio domenica dal "SonntagsBlick", Villiger ha dovuto ammettere di aver prestato la propria auto ad una ex amante sprovvista di patente e di avere avuto da quella relazione extraconiugale una figlia nata nel 2012.

La confessione è arrivata in seguito ad un articolo della testata online Republik, che qualche giorno prima ha reso di dominio pubblico il fatto che il politico del PPD era stato indagato dal ministero pubblico cantonale nel 2017.

L'inchiesta, nel frattempo archiviata con un non luogo a procedere, verteva su una donna priva di patente sorpresa a due riprese a guidare la vettura del consigliere di Stato. Nell'intervista al SonntagsBlick, Villiger spiegava di non non aver voluto rendere pubblica la vicenda per "proteggere la figlia avuta fuori dal matrimonio", nonché la moglie e i suoi tre figli, tutti adulti.

Redazione | 11 ott 2018 12:00

Articoli suggeriti
Il 61enne esponente PPD di Zugo, indagato nel 2017, aveva avuto una figlia dalla relazione extraconiugale con la donna
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'