Ticinesi molto ambiziosi sul Rotsee
Il Ticino è presente con una folta delegazione ai campionati svizzeri di canotaggio 2020, che si svolgeranno da venerdì a domenica nel bacino lucernese
di Americo Bottani
Ticinesi molto ambiziosi sul Rotsee

Finalmente una gara vera. Peccato che siamo ormai in fine di stagione. Il bacino lucernese del Rotsee ospita, da venerdì a domenica, l’edizione 2020 dei campionati nazionali. Si dovranno osservare tutte le misure igienico-sanitarie imposte dalle autorità federali. Ben 590 gli equipaggi in gara rappresentanti 53 club.

Il Ticino, come sempre, è presente con una folta delegazione e con non poche ambizioni. Tra i partecipanti annoveriamo tutti i nazionali: Chiara Cantoni del Club Canottieri Lugano, reduce dal quarto posto ottenuto ai recenti Campionati europei U23 di Duisburg in compagnia dell’argoviese Olivia Nacht, Luis Schulte della “Ceresio” che il prossimo fine settimana difenderà i colori rossocrociati ai campionati europei juniori di Belgrado nel due senza unitamente allo zurighese Marino Kerler, senza dimenticare Olivia Negrinotti e Filippo Ammirati (U23) che, per ragioni di studio, hanno deciso di concedersi un anno di pausa a livello internazionale.

La Canottieri Lugano potrà contare su 38 atleti suddivisi su 27 equipaggi dalla categoria U15 ai master, dalle categorie élite ai pesi leggeri. Da sottolineare che nel nutrito programma di quest’anno, visto l’elevato numero degli iscritti, figura anche la specialità del 4 di coppia pesi leggeri, sia nel contesto maschile come in quello femminile.

Sulle possibilità dei luganesi così si è espresso il Direttore tecnico Marco Briganti: “Non abbiamo particolari aspettative anche perché non abbiamo avuto possibilità di confronti diretti per assenza di gare. Saranno dunque dei campionati “a sorpresa” dove i nostri atleti daranno comunque il meglio di loro stessi. Molti giovani saranno oltretutto al loro esordio assoluto (8 e 4 senza U17 maschile ed anche alcune componenti degli equipaggi femminili. Saranno dei campionati – conclude Marco Briganti – che daranno di fatto il via alla prossima stagione, caricando di motivazione tutti i nostri giovani atleti per la loro crescita sportiva futura. Ovunque gareggeremo punteremo ad avere gli equipaggi in finale”.

La Ceresio punterà, in particolare sul doppio élite femminile di Olivia Negrinotti e Nimue Orlandini, medaglia di bronzo lo scorso anno, sul due senza del già citato Schulte per quanto riguarda le gare valide per il titolo, Filippo Poretti e Soley Rusca negli U17, rispettivamente U15. Sofia Schenk della SCCM ha tutte le gare in regola per aspirare ad un posto sul podio negli U15. La Canottieri Locarno potrà contare su alcuni giovani di belle speranze in grado di reggere il confronto con l’agguerrita concorrenza. Il sodalizio sopracenerino presieduto da Luigi “Gigio” Pedrazzini, potrà mettere in acqua ben un “quattro” U17 sia nella categoria femminile che maschile.

  • 1