Lugano, non sai più vincere
I bianconeri intascano un punto in rimonta contro il modesto Grasshopper (1-1). Prestazione dai due volti quella degli uomini di Croci Torti
Redazione
Lugano, non sai più vincere
CdT/Gabriele Putzu

I bianconeri intascano un punto in rimonta contro il modesto Grasshopper (1-1) e continuano la serie senza vittorie in campionato. Nelle ultime 4 partite, Bottani e soci hanno rimediato tre sconfitte e diviso la posta proprio contro le cavallette.

Prestazione dai due volti quella della squadra di Croci Torti: ad un primo tempo scialbo, ha fatto seguito una ripresa generosa e intensa.

Ritmi blandi nel primo tempo

Nei minuti iniziali è il Grasshoppers a farsi vedere in avanti con Morandi, il cui destro termina però nettamente a lato. I ritmi, in generale, sono bassi e le due squadre faticano a crearsi nitide occasioni. Le cavallette, in realtà, trovano la via del gol al ventesimo, grazie al colpo di testa vincente di Arigoni. L’arbitro Staubli annulla però la rete per un contatto tra lo stesso Arigoni e Ziegler. Al 29’ brutta tegola per il Lugano, costretto a rinunciare a Maric, sostituito da Hajrizi. Il primo squillo per i bianconeri lo propone invece Sabbatini, che ci prova da fuori area. Dopo un ultimo tentativo sul fronte zurighese targato Seko, le due compagini vanno all’intervallo sul parziale di 0-0.

Ripresa scoppiettante

Secondo tempo decisamente diverso dal primo. Inizialmente i bianconeri si vedono annullare una rete di Celar dal Var per un fuorigioco davvero millimetrico. Poi, beffa incredibile, arriva il vantaggio ospite con Bonatini. Il Lugano fatica ma tira fuori grinta e carattere. Croci Torti manda in campo Bottani al posto di Custodio e la squadra acquista brillantezza e profondità. Inevitabile il pareggio di Sabbatini al minuto 75, dopo una bella azione avviata da Lovric. Precedentemente c’era stato un fallo di mano in area di Abrashi non rilevato dalla signora Staubli. Nel finale le squadre si allungano: Saipi e Moreira sono chiamati ad un duro lavoro. Ma il risultato non cambia più, per la delusione degli oltre duemila spettatori presenti (!). Davvero pochi per una squadra che occupa il quarto posto in Super League e fra due settimane giocherà la finale di Coppa Svizzera.

IL TABELLINO

Lugano-Grasshopper 1-1

Rete: 58. Bonatini 0-1; 75. Sabbatini 1-1

Lugano: Saipi; Daprelà, Maric (29. Hajrizi), Ziegler; Lavanchy, Rüegg (57. Amoura), Lovric, Valenzuela (66. Aliseda); Custodio (66. Bottani), Sabbatini; Celar
Grasshopper: Moreira; Arigoni, Loosli, Seko; Bolla, Kawebe, Herc (88. Jordao), Schmid; Morandi (64. Lenjani), Bonatini (72. Abrashi), Momoh (88. Riascos)

Arbitro: Esther Staubli

Spettatori: 2.584

RED

  • 1