Le pagelle di Basilea-Lugano
Il migliore è Lungoyi. Lovric gioca un partitone, servito da Guidotti per l’1-0. Il giovane centrocampista supera l’esame St. Jakob-Park
di Stefano Sala
Le pagelle di Basilea-Lugano
Foto d’archivio Cdt/Gabriele Putzu

Baumann. Nessun miracolo a Basilea. Poteva fare meglio sul terzo e quarto gol. Voto 3.5

Jefferson. Colpevole sul secondo gol del Basilea. Pareggia i conti mezzora dopo. Meglio offensivamente. Voto 4

Kecskés. Orfano di Maric non trova punti di riferimento. Segna un altro gol ma non basta. Voto 3.5

Covilo. Colpevole sul primo pareggio dei renani. Voto 3.5

Lungoyi. Folletto, assoluto migliore in campo, tanta buona tecnica e la forza della determinazione. Voto 5.5

Holender. Punto dalle parole del presidente ci mette tanto impegno, qualche guizzo ma alla fine il piatto è mestamente vuoto. Voto 3.5

Sabbatini. Parte forte, poi rallenta. Tanta corsa, pochi palloni interessanti ma è uno di quelli che tirano la carretta. Voto 4

Lavanchy. Meno brillante rispetto alle ultime uscite. Voto 3.5

Guidotti. Supera l'esame St. Jakob. Un assist per Lovric di freddezza e sagacia. Poi, forse complice l'ammonizione, cala e appare meno incisivo. Voto 4.5

Lovric. Gioca una gran partita. È il bianconero che esponenzialmente é cresciuto di più in questo campionato. Meritatissimo il gol. Voto 5

Daprelà. Colpevole sul secondo gol di Ademi. Oggi non ha fatto la differenza. Voto 3

Janga. Entra e sembra spaccare la partita, in positivo. Poi divora due palle che avrebbero significato salvezza. Voto 3.5

Yao. Pochi minuti nei quali dà vivacità. Voto 4

Selasi. s.v.

Macek. s.v.

Jacobacci. Il risultato sfugge al fotofinish ma questo Lugano cresce in qualità, adesso dovrá farlo maturare. Voto 4.5

  • 1