Il Lugano chiude vincendo
I bianconeri si impongono 2-1 in casa del Lucerna e concludono al quarto posto
Redazione
Il Lugano chiude vincendo
© CdT/Gabriele Putzu

La stagione del Lugano termina con una vittoria. Impegnati alla Swissporarena nell’ultima giornata di Super League, gli uomini di Jacobacci superano 2-1 il Lucerna e scavalcano in classifica gli svizzero centrali, chiudendo al quarto posto della graduatoria.

Oss in gol
È il Lucerna a rendersi pericoloso per primo con Ndiaye, che mette in mezzo un invitante pallone non sfruttato da Wehrmann; per i padroni di casa ci prova poi Tasar, il cui tiro viene respinto da Baumann. Al 26esimo il Lugano deve invece fare a meno di Ardaiz, costretto a uscire a causa di un infortunio e sostituito da Lungoyi. I bianconeri riescono quindi a farsi vedere in avanti alla mezz’ora, quando un tiro deviato di Lovric obbliga Zibung a mettere la sfera in calcio d’angolo. E sul successivo corner, Oss trova il colpo di testa vincente che permette agli ospiti di portarsi in vantaggio. Nel finale della prima frazione l’arbitro Cibelli annulla un gol ai lucernesi per un tocco di mano di Ndiaye e le due squadre vanno così all’intervallo sul parziale di 0-1.

Opara raddoppia, Sorgic accorcia
In avvio di ripresa i padroni di casa ci provano con Frydek. Dopo un’altra rete annullata al Lucerna, stavolta per fuorigioco di Schürpf, i ticinesi ottengono il punto del raddoppio al 57esimo: una bella triangolazione sull’asse Bottani-Custodio-Opara permette al difensore di battere Zibung da distanza ravvicinata. Gli svizzero centrali tentano di reagire, ma la conclusione di Alounga termina a lato. Gli uomini di Celestini riescono comunque a dimezzare le distanze al 78’: Oss commette fallo su Sorgic in area di rigore. Il direttore di gara indica il dischetto e dagli undici metri lo stesso Sorgic realizza il gol dell’1-2. Nonostante l’espulsione di Oss nei minuti finali, il nuovo parziale resiste fino al triplice fischio e la sfida termina con la vittoria dei bianconeri.

Gli ultimi verdetti
Grazie al netto successo casalingo ottenuto al cospetto del Basilea, il Sion scavalca il Vaduz e chiude al nono posto. I vallesani dovranno affrontare il Thun nello spareggio. La squadra del Principato, sconfitta a Zurigo, termina invece in ultima posizione e retrocede così in Challenge League.

Tabellino:

FC Lucerna-FC Lugano 1-2 (0-1)
Reti:
31’ Oss; 57’ Opara; 78’ Sorgic (r)
Arbitro:
Cibelli
Lucerna (4-4-2): Zibung; C. Schwegler (C) (46’ Grether), Burch, Knezevic (66’ Lucas), Frydek; Tasar, Ugrinic (46’ Emini), Wehrmann, Schürpf (66’ Sorgic); Ndiaye, Schaub (46’ Alounga); Allenatore: Celestini
Lugano (4-4-2): Baumann; Lavanchy, Oss, Ziegler, Opara; Sabbatini (C), Guidotti, Custodio, Lovric (46’ Macek); Bottani (75’ Muci), Ardaiz (26’ Lungoyi) (90’ Facchinetti); Allenatore: Jacobacci
Note: Swissporarena, 100 spettatori. Ammoniti: 42’ Ugrinic, 48’ Lungoyi, 73’ Guidotti, 77’ Oss, 91’ Sabbatini. Espulso: 89’ Oss (somma di ammonizioni)

Gli altri risultati dell’ultima giornata:
Losanna-Young Boys 2-4
SionBasilea 4-0
Servette-San Gallo 1-2
Zurigo-Vaduz 4-1

Classifica finale Super League:
1. Young Boys 36/84; 2. Basilea 36/53; 3. Servette 36/50; 4. Lugano 36/49; 5. Losanna 36/46; 6. Lucerna 36/46; 7. San Gallo 36/44; 8. Zurigo 36/43; 9. Sion 36/38; 10. Vaduz 36/36

  • 1